biografia

Giuseppe Bassi (Bari 1971)
Contrabbassista , compositore,
Musicista versatile, la sua musica spazia dal Jazz più tradizionale all’avanguardia, dal Funk alla musica classica.
Inizia la sua attività concertistica nel 1988, ma a partire dal 1990 divenne assidua e costante.
Studia e si perfeziona con i più grandi contrabbassisti del mondo presto ispirandosi a maestri come Ray Brown e Charlie Haden.
Giovanissimo manifesta spiccata attitudine alla composizione e diviene presto leader di numerosi progetti musicali.
Nella sua carriera, ha collaborato con alcuni dei più grandi musicisti jazz del mondo, tra cui:
Lew Tabackin, Bill Mays, Don Friedman, Bobby Durham, John Hicks, Jed Levy, Joe Magnarelli, Helen Sung, Mark Soskin, Bill Goodwin, Billy Drummond, Greg Osby, John Hicks, Mal Waldron, David Liebman, George Garzone, Tony Scott , Harold Danko, Avishai Cohen, Ute Lemper, ecc …
Ha suonato e registrato con tutti i musicisti jazz più importanti e rappresentativi in Italia:
da Enrico Pieranunzi a Dado Moroni, Gegè Telesforo, Roberto Gatto, Stefano Bollani, Francesco Cafiso,Fabrizio Bosso, Gianni Basso, Dino Piana, Franco Cerri, impossibile elencarli tutti .
Svolge intensa attività concertistica in tutto il mondo ed è prodotto dalla etichetta giapponese Albore records e dalle più importanti ed attive etichette discografiche del mondo del jazz. Impossibile elencare ,tra gli oltre tremila concerti, tutti i festival e rassegne che lo hanno visto protagonista.
Bassi Ha insegnato contrabbasso jazz nell ‘anno 2005 presso il Conservatorio di Cosenza, poi si trasferisce a New York .
Tornato in Patria decide di dedicarsi totalmente alla attività concertistica ed oggi è uno tra i migliori contrabbassisti italiani nel mondo, unico richiesto per i tour internazionali da alcuni tra i più grandi rappresentanti del jazz mondiale.
Lew Tabackin lo chiama con se in tour e concerti negli Stati Uniti ed in Europa come in occasione del prestigioso festival jazz di Londra 2016.
Con il suo quintetto Mission Formosa è costantemente in tour in tutto il mondo.
Recentemente ha curato gli arrangiamenti per il concerto della memoria intitolato “Serata Colorata” tenutosi a Roma il 26 gennaio 2017, progettato da Raffaele Deluca e ideato e organizzato da Viviana Kasam
La sua discografia è cospicua:
come leader:
- “Apaturia” 1995
- “We’ll be together again” 2000
- “Totò Jazz” 2003
- “My Love and I” 2004
- “MISSION Formosa” 2015
- “Just You Just Me” 2015
- “Kind of True” ( Mission Formosa) 2016
Con il disco “Apaturia”, Giuseppe Bassi è presente nella guida “Penguin” scritta e redatta da Richard Cook e Brian Morton che hanno valutato la registrazione come “eccellente e originale nel panorama jazz internazionale,” la più alta valutazione artistica.
Come sideman , figura in :
- “JAZZ AT PRAGUE CASTLE” (2009) con il quartetto di LEW Tabackin,
- “REMEMBERING SHELLY”( 2010) in due volumi con Roberto Gatto Quintet,
- “STREET JAZZ UNIT” (1997) con il gruppo omonimo
- “FAST FLIGHT” (2001)disco di debutto di Fabrizio Bosso,
- “LOOK OUT” (2000)con Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Gianluca Petrella ..,
- “Up Up with Jazz Convention” (1998) con Stefano Bollani.
- “You are my everything” (2003) con Gianni Basso
- “SEVEN” (2012) con un gruppo eccezionale, composto da:
Enrico Pieranunzi al pianoforte, Roberto Gatto alla batteria, Franco Piana flicorno, DINO PIANA trombone, Fabrizio Bosso alla tromba, Max Ionata al sax, Luca Manutza pianoforte.
- “Sound Briefing” (2012) Il nuovo album di Jazz Convention
- “inspiration Live” (2014)quartetto Ionata Max
- “La banda”( 2015), Francesco Cafiso sextet
- ” Nu Joy” ( 2012) , Gegè Telesforo Band
- ” Fan Slow Ride” ( 2016) Gegè Telesforo
Recentemente in uscita alcuni suoi lavori discografici:
- “The Pink Panther Suite” con il progetto Echoes oh Heroes con Kuba Stankiewicz, Gaetano Partipilo e Sebastian Frankiewicz.
- Giuseppe Bassi , Domenico Sanna, Max Ionata “When I look in your eyes”
- Giuseppe Bassi “Quartet East”